fbpx

Letterando in Fest – X Edizione
Dal 30 Maggio al 2 Giugno 2019
Multisala Badia Grande, Piazza Gerardo Noceto, 92019 Sciacca AG
Quartiere San Michele – Sciacca

LetterandoInFest

Letterando In Fest 2019

Nuovo programma Letterando In Fest

02 Giugno

01 Giugno

Programma in dettaglio Letterando In Fest X

La questura stoppa il letterando in fest per la mancanza di alcune autorizzazioni. Per i dettagli seguire la pagina facebook.

30 maggio

Claudia Durastanti

Claudia Durastanti aprirà la decima edizione del Letterando in Fest X che si terrà dal 30 Maggio al 2 Giugno.

La scrittrice è candidata a Il Premio Strega nella cosidetta dozzina e presenterà, presso il complesso monumentale della Badia Grande, il suo ultimo romanzo
La straniera” .

31 maggio

L’Altra Sciacca “dei piccoli”

Venerdì 31 Maggio, alle ore 17, L’Altra Sciacca “dei piccoli” presenta, l’albo illustrato di Maria Romana Tetamo e Laura Proietti “Nonno albero” Glifo edizioni.

Antonella Ciaccio converserà con l’autrice che leggerà alcune parti scelte dell’albo con il teatrino Kamishibai.

L’incontro è rivolto a bambini dai 3 anni in su.

Venerdì sarà ospite del Letterando in Fest di Sciacca Salvatore Savoia che presenterà il racconto “Giardini senza draghi” tratto dal suo libro Il principe di Lampedusa.

Strano ed originale caso, quello del Principe Tomasi, così poco conosciuto in vita eppure oggetto, dopo l’exploit del suo romanzo “Il Gattopardo” e dopo la morte prematura, di una curiosità senza limiti né confini: un innamoramento che superò il caso letterario e le dolenti vicende biografiche dello scrittore, una storia che continua ad avvincere le nuove generazioni.

Nell’affrontare il racconto della vita di Giuseppe Tomasi, alla quale in tanti si sono dedicati, Salvatore Savoia ha scelto, accedendo per primo alla biblioteca privata dello scrittore, di privilegiare un’indagine sull’uomo, palermitano di impareggiabile cultura, sconfitto e disilluso ma anche ultimo testimone di un’epoca straordinaria della quale ha voluto raccontare grandezze e contraddizioni, celebrando il funerale della propria classe sociale.

Amico Dolci e Pino Lombardo

Il Letterando in Fest X di Sciacca ospiterà il figlio il di Danilo Dolci, Amico Dolci, e Pino Lombardo, allora suo collaboratore e cofondatore della prima radio libera italiana. Converserà con loro Leandro Picarella.

Il tema della serata parte da una frase scritta da Danilo Dolci nel 1973

“Lo studio per risolvere i problemi della scuola, oggi, in ogni parte del mondo, è importante come lo studio del cancro”.

Dopo 46 anni, cos’è successo, da allora? E come riprendere quel metodo di Danilo Dolci che metteva insieme la scuola e la diga sullo Jato, la maieutica e gli scioperi nonviolenti?

1 giugno

Stefania Auci

Stefania Auci sarà ospite del Letterando in Fest X.

Alla Badia Grande si presenterà il libro “I Leoni di Sicilia“, il suo libro che racconta le saga dei Florio.

Nel libro si racconta della famiglia Florio dal momento in cui sbarcano a Palermo, nel 1799. Una famiglia che guardava avanti, che puntava a diventare tra i più ricchi e i più potenti dell’Isola.

Come racconta Stefania Auci ci riescono. Aprono, infatti, una bottega delle spezie tra le migliori della città, se non la migliore. Avviano il commercio di zolfo, e acquistano case e terreni in Sicilia. Fino alla creazione di una loro compagnia di navigazione.

Evelina Santangelo

Evelina Santangelo presenterà il suo libro “Da un altro mondo“, un romanzo in cui i destini dei vivi e dei morti s’incrociano senza rumore.

Il destino di una donna, un ragazzo e un bambino.

Le impronte sul mare sono le piú crudeli. A parte chi le lascia nessun altro le vede. Ora l’acqua vibra spinta dal vento in piccole onde bianche, a migliaia, verso il largo. E mentre si aspetta l’arrivo dell’anticiclone, strane apparizioni sconvolgono l’Europa. Ma a noi è dato seguire il destino di poche persone. Una donna, un ragazzo e un bambino.

Da quando suo figlio è scomparso, Karolina è una madre disarmata, fa scorrere i giorni nell’attesa.

Khaled è un ragazzino forse siriano, arrivato in Europa con il fratello e la promessa di un lavoro. Ora è rimasto solo e non ha piú niente di cui aver cura. A parte quel trolley rosso che non molla mai. Lí dentro tiene il suo segreto. Tra sbarchi di clandestini in massa e pattuglie della polizia che presidiano il Paese, una nuova inquietudine infesta i sonni della gente: torme di bambini evanescenti che occupano lo spazio in silenzio, con uno sguardo che fa paura.

«Il mistero dei bambini viventi», lo definisce qualcuno. Ma tutti i personaggi del romanzo di Evelina Santangelo sono spiriti nascosti ed hanno da raccontarci qualcosa d’importante che la forza della letteratura fa detonare, pagina dopo pagina, verso un finale sorprendente.

2 giugno

Suad Amiry

In viaggio con Suad Amiry: da Damasco a Giaffa.

Per l’ultima serata è previsto un incontro internazionale con Suad Amiry che converserà con Paola Caridi.

I libri di Suad Amiry raccontano il Medio Oriente nelle più diverse sfaccettature. Grazie alle sue origini e alla sua formazione, Suad Amiry compone nei suoi romanzi – tutti pubblicati in italiano da Feltrinelli – la sua geografia familiare, sentimentale, culturale, politica.

Il suo lavoro è un viaggio nelle città fondamentali per la storia del Mediterraneo tra Gerusalemme, Damasco, Amman, e in futuro anche Giaffa.

Francesco Filippi

Francesco Filippi presenta il suo libro “Mussolini ha fatto anche cose buone. Le idiozie che continuano a circolare sul fascismo”.

Francesco Filippi è uno storico, presidente dell’Associazione di Promozione Sociale Deina, organizza viaggi di memoria e percorsi formativi in collaborazione con scuole, istituti storici e università in tutta Italia.

Peter Sloan

“Da Londra. Solo andata” l’appuntamento con John Peter Sloan al Letterando in Fest X, in programma a Sciacca dal 30 maggio al 2 giugno.

Peter Sloan vive oggi a Menfi e con questo spettacolo racconterà la sua Sicilia, in un susseguirsi di riflessioni semiserie su luoghi comuni e aneddoti.

L’appuntamento è per domenica 2 giugno nel Cortile Orquidea, dove intratterrà il pubblico con il suo spettacolo scritto insieme a Robert Dennis.

Programma Letterando In Fest (pdf)

Presentazione Letterando In Fest X

A presentare la decima edizione del Letterando in Fest sono stati

  • Paola Caridi, direttrice artistica, scrittrice e saggista, esperta di Medio Oriente e da anni residente nel territorio.
  • L’editore Gianmarco Aulino collaboratore ed anima del festival come direttore esecutivo.
  • Cristina Buscarnera , imprenditrice turistica rappresentante degli operatori commerciali che sostengono l’iniziativa.
  • Sino Caracappa, fondatore della manifestazione.

Un festival di donne

Ad aprire la rassegna sarà Claudia Durastanti, autrice de “La Straniera” in corsa per il premio Strega. Seguiranno Evelina Santangelo, scrittrice con il suo “Da un Altro Mondo” Premio Fahrenheit 2018, e Stefania Auci, con il suo libro dedicato alla saga della famiglia Florio. Tra i libri più venduti del momento.

Il 2 giugno avremo l’ospite internazionale Suad Amiry.

Scrittori Saccensi e del territorio

Saranno presenti anche scrittori saccensi e del territorio.

Di particolare interesse

Legalità, ambientalismo e spettacolo

Saranno presentati

Le mostre del Letterando In Fest

“Mori di Sicilia/Moors of Sicily” di Mario Badagliacca, mostra fotografica dedicata alla rappresentazione del corpo nero, dei mori in Sicilia, rispecchiamento di una dimensione tutta mediterranea dell’Isola.

Spettacolo al Letterando in Fest

John Peter Sloan offrirà lo spettacolo “Da Londra – Solo andata” dove si raccontano vizi e virtù di due popoli a confronto.

Letterando In Fest per i bambini

“Nati per Leggere”, con ospite la blogger Martina Picardi.

Musica al Letterando In Fest

Tutte le sere musica alla Badia Grande con concerti tenuti dalla Skenè Academy e una maratona per pianoforte.

Aspettando lo Sciacca Film Fest

Aperta la sezione “Cine Letterando” per metter in rilievo la contaminazione tra letteratura e cinema.

Letterando In Fest X

Cos’è il LetterandoInFest?

Si tratta di una manifestazione, dedicata alla letteratura, ai libri e agli autori. Tre giorni di eventi culturali che vede la presenza di ospiti italiani e stranieri.

L’iniziativa – patrocinata dal Comune di Sciacca – è organizzata dall’associazione culturale “Il Cortile” con la collaborazione della società Vertigo, la partecipazione dell’associazione Terramatta e Caffè Letterando e degli Editori Indipendenti del Mediterraneo, e il coinvolgimento di diverse associazioni locali.

La manifestazione prevede un programma pieno di appuntamenti con una rassegna letteraria di rilievo in Sicilia.

Direzione artistica a Paola Caridi

Il fondatore della manifestazione, Sino A. Caracappa ha affidato la direzione artistica a Paola Caridi, saggista e scrittrice, esperta di Medio Oriente e consulente del Salone Internazionale del Libro di Torino, che da anni vive in Sicilia.

Paola Caridi ha accettato con entusiasmo la proposta,

consapevole della necessità di coniugare il sostegno alla cultura di qualità del territorio con l’apertura al mondo. Un’apertura che non è certo una novità, visto che da millenni è la cifra della storia siciliana.

L’immagine di letterando in Fest

Paola Caridi scrive.

Un muro scrostato. Una carta geografica. Le macerie di una scuola. L’immagine di Letterando in Fest X è, per noi, un impegno e un monito. L’impegno è verso la comunità di Sciacca e di tutto il territorio: dobbiamo tenere cara la dimensione civile e culturale, farne terreno di discussione e crescita, di recupero di una storia antica e di proiezione verso tutto ciò che ci circonda, dentro e oltre il Mediterraneo.

Il monito è per ognuno di noi: ci vuole un attimo a essere circondati da macerie, com’è successo alla scuola che vedete nella foto scattata l’anno scorso da un architetto italiano, Giovanni Fontana Antonelli, specializzato ormai da decenni nel restauro e recupero di città colpite da guerre e crisi.

La foto ritrae la scuola elementare Ekhlas in una delle città più importanti dell’Iraq sulla Via della Seta, Mosul, e cioè l’antica Ninive, capitale assira, sede della prima grande biblioteca. Da Ninive alla distruzione di Mosul del 2018, è un attimo, se non si hanno a cuore libertà e diritti.

Un giorno sarò un’idea

È per questo che abbiamo scelto un titolo forte. “Un giorno sarò un’idea”. Non bisogna aver paura di un’idea. Non bisogna, soprattutto, aver paura di incarnarla, un’idea. Abbiamo preso spunto dal verso di una poesia di Mahmoud Darwish, uno dei più importanti e rimpianti tra i poeti arabi, per indicare un percorso. L’inizio di un percorso che nasce dai giorni del Letterando e si snoda poi durante l’anno con altri appuntamenti, tutti all’insegna di un’offerta culturale di qualità diffusa nel tempo.

L’obiettivo è quello di offrire una lettura complessa della realtà e affrontare i nodi del futuro.

Murale di Mahmoud Darwish

Ed ecco i versi di Mahmoud Darwish, tratti dal suo poema più celebre, “Murale

“Un giorno sarò ciò che voglio.

Un giorno sarò un’idea. Nessuna spada la porterà
alla terra desolata, nessun libro…
Come pioggia su una montagna spaccata
allo spuntare di un filo d’erba,
non vincerà la forza
né la giustizia smarrita”.

Letterando in Fest X

Tutte le novità della manifestazione dalla pagina ufficiale

Ti potrebbe interessare

Cultura Mediterranea

Sciacca

Share This