fbpx

La carta d’Identità elettronica è già disponibile a Sciacca. Proprio il 18 settembre 2017 veniva lanciato il servizio di carta d’identità elettronica a Sciacca. Uno dei primi comuni in Italia ad offrire questo servizio.

Carta d’Identità elettronica Sciacca

La Carta di identità elettronica deve essere richiesta presso il Comune di Sciacca, può essere richiesta in qualsiasi momento.

La sua durata varia secondo le fasce d’età di appartenenza.

Nel dettaglio:

  • 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni;
  • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni;
  • 10 anni per i maggiorenni.

Cosa fare per avere la carta d’identità elettronica a Sciacca

Il cittadino saccense deve recarsi personalmente all’Ufficio Anagrafe del Comune di Sciacca sito in Via Roma n. 13 (atrio Superiore del Palazzo Comunale) sportello C.I.E.

Dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30.

Telefono 0925 20442

Secondo le indicazioni che vengono date dal comune di Sciacca è necessario presentarsi allo sportello con la vecchia carta d’identità e una foto formato tessera recente. Essendo un documento trattato direttamente dal Ministero dell’Interno è necessario rispettare i requisiti indicati dalla Questura.

Quindi una fotografia, recente, in primo piano, chiara e di alta qualità, a colori, con lo sguardo verso la camera e ad occhi aperti, ben illuminata, senza copricapi, senza riflessi di eventuali occhiali. Insomma, una bella fotografia degna di un passaporto.

È consigliabile, inoltre, munirsi di codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione.

Non è necessario presentare altri documenti.

Possibilità di esprimere la volontà di donare organi e tessuti

Prima di recarsi a rinnovare la carta di identità sarebbe bene anche prendere una importante decisione sulla volontà o meno di donare gli organi.

La nuova C.I.E. prevede anche la facoltà per il cittadino maggiorenne di indicare il consenso o il diniego alla donazione di organi e/o tessuti in caso di morte. Con l’arrivo della Carta di Identità Elettronica è infatti possibile inserire nel Sistema Informativo Trapianti (S.I.T.) una dichiarazione in tal senso.

la decisione non è definitiva infatti le eventuali modifiche della propria volontà potranno essere effettuate in qualsiasi momento presso la propria ASL o al successivo rinnovo della carta d’identità elettronica.

E se ho la carta d’identità scaduta o mi è stata rubata?

La carta di identità scaduta deve essere obbligatoriamente consegnata allo sportello. E In caso di furto o smarrimento o deterioramento (tale da non permettere il riconoscimento del numero della carta) del vecchio documento occorre presentarsi allo sportello con la denuncia resa presso il Commissariato di Polizia o la Stazione dei Carabinieri.

Nel caso non si abbia alcun documento identificativo occorre presentarsi allo sportello con due testimoni con documenti validi

Costi della carta d’identità elettronica

Per avviare la pratica di rilascio della Carta di identità elettronica l’ufficial anagrafe riscuoterà in contanti le somme seguenti fissate dal ministero dell’economia.

I costi sono così ripartiti

  • a) rilascio di nuova carta d’identità elettronica:
    corrispettivo ministeriale euro 16,79 + diritto fisso e di segreteria di spettanza comunale euro 5,71
    TOTALE euro 22,50
  • b) rilascio di nuova CIE a seguito di smarrimento
    diritto fisso + diritto di segreteria di spettanza comunale euro 11,42
    TOTALE euro 28,00

Genitore di minori

Nel caso in cui il richiedente la CIE sia genitore di minori è necessario che presenti anche dichiarazione di assenso all’espatrio sottoscritta dall’altro genitore o esercente la responsabilità genitoriale.

In alternativa è necessario fornire l’autorizzazione del giudice tutelare. L’assenso ovvero l’autorizzazione del giudice devono essere presentati anche nel caso in cui la richiesta di emissione del documento riguardi il minore.

Tempi

Il termine di conclusione del procedimento per la richiesta della (C.I.E.) è immediato.
La consegna della C.I.E. da parte del Ministero dell’Interno avverrà entro sei giorni lavorativi presso l’indirizzo indicato dal cittadino all’atto della richiesta.

Riassumendo

Il cittadino, nel momento della domanda dovrà

  • esibire un altro documento di identità in corso di validità. Se non ne è in possesso dovrà presentarsi al Comune accompagnato da due testimoni;

In caso di rinnovo o deterioramento del vecchio documento consegna quest’ultimo all’operatore comunale;

  • Consegnare all’operatore comunale il codice fiscale;
  • Fornire all’ operatore comunale la fotografia;
  • Pagare il corrispettivo delle tasse dovute;
  • Verificare con l’operatore comunale i dati anagrafici rilevati dall’ anagrafe comunale;
  • Indicare la modalità di ritiro del documento desiderata (consegna presso un indirizzo indicato o ritiro in Comune);
  • Procedere con l’operatore comunale all’acquisizione delle impronte digitali;
  • Fornire, se lo desidera, il consenso ovvero il diniego alla donazione degli organi;
  • Firmare il modulo di riepilogo procedendo altresì alla verifica finale sui dati;

Il cittadino riceverà la Carta d’identità all’ indirizzo indicato durante la richiesta.

Ritiro e delega

Una persona delegata potrà provvedere al ritiro del documento, purché le sue generalità siano state fornite all’operatore comunale al momento della richiesta.

Nel caso di impossibilità del cittadino a presentarsi allo sportello del Comune a causa di malattia grave o altre motivazioni (reclusione, appartenenza ad ordini di clausura, ecc.), un suo delegato (ad es. un familiare) deve recarsi presso il Comune con la documentazione attestante l’impossibilità a presentarsi presso lo sportello. Il delegato dovrà fornire la carta di identità del titolare o altro suo documento di riconoscimento, la sua foto e il luogo dove spedire la CIE. Effettuato il pagamento, concorderà con l’operatore comunale un appuntamento presso il domicilio del titolare, per il completamento della procedura.

Carta d’Identità elettronica per chi viaggia

Il comune di Sciacca indica una importante avvertenza

La carta di identità NON deve essere alterata o modificata perché perde di validità.

La plastificazione (o altro tipo di alterazione del documento come la modifica o l’aggiunta di dati eseguita autonomamente) non consente la verifica della autenticità del documento.

In Paesi, come Bulgaria, Egitto, Guadalupa, Macedonia, Martinica, Romania, Tunisia, Turchia e Bosnia Erzegovina, sono state segnalate difficoltà nel riconoscimento delle carte d’identità cartacee prorogate con timbro pertanto si consiglia la sostituzione della carta di identità per coloro che intendono recarsi in questi Paesi.

Per maggiori informazioni fare comunque sempre riferimento al documento ufficiale del comune di Sciacca.

Share This